martedì 26 febbraio 2013

Ingovernabili

E' il vero risultato di queste elezioni politiche. Siamo un Paese che nemmeno chiedendo l'opinione ai cittadini riesce a formare un governo. Le solite coalizioni non hanno combinato nulla, e nello stesso tempo ha preso piede il nuovo movimento rivoluzionario. Forse è indice che qualcuno di stufo c'è, ma questo ha inevitabilmente portato a dividere la torta non più in due, ma in tre fette, e se si faceva fatica in due, adesso, in tre, queste fette diventano troppo piccole. Una maggioranza risicata alla Camera e di fatto un caos assoluto al Senato.
Qualcuno però comincia ad andare a casa, diversi nomi che hanno fatto la storia recente della politica italiana sono rimasti fuori dal Parlamento... e non è remota l'ipotesi di tornare alle urne fra non molto... sarà il caso di pensare bene a chi vogliamo e a chi non vogliamo più. E' ora di smetterla di fare la figura degli zimbelli d'Europa.
Meditiamo gente, meditiamo.


lunedì 25 febbraio 2013

Insetti

La nevicata (anche se farlocca) di questi giorni mi ha fatto trascorrere un tranquillo fine settimana in casa al calduccio, in relax. E quando me ne sto tranquillo difficilmente mi metto davanti alla TV,  ma preferisco leggere e riflettere.
Girando qua e la per la rete mi sono imbattuto in questo video che riassume in qualche minuto una storia incredibile di un bambino coreano che, diventato adulto, cerca di conquistarsi un'esistenza normale mostrando il suo talento. Per me è stato impossibile non commuovermi.



domenica 24 febbraio 2013

Tornata

Quella elettorale. L'ennesima.
Ho già fatto, mi sono tolto il pensiero. Anzi no, non è vero. E non solo, ad esso si sovrappone pure la rabbia per non aver espresso una opinione con convinzione, come andrebbe fatto, ma aver scelto il meno peggio. Vabbè... il mio dovere cerco di farlo sempre, e l'ho fatto anche questa volta.
Rimane amarezza e perplessità... a prescindere da chi abbiamo votato in precedenza a quanto pare abbiamo sempre fatto la scelta sbagliata, tutti quanti... la domanda che continuerò a farmi sarà sempre la stessa, ed è quella che si fanno da qualche giorno anche gli espertoni internazionali


mercoledì 20 febbraio 2013

Sigur Rós

Così come nella loro terra il ghiaccio incontra il fuoco, la loro musica rappresenta un incontro tra diverse sonorità, che possono andare dalla psichedelia al pop, generando un mix di suoni nuovi, emozioni musicali che richiamano il grande nord e ricordano sensazioni vissute in una terra che ti resta nel cuore come non mai, e nella quale senti il desiderio, il bisogno di ritornarci, per assaporarla di nuovo, per riviverla.
Due ore di grande spettacolo ieri sera al Mediolanum Forum, con un Concert Group che nonostante la versione ridotta riesce sempre ad essere la migliore delle compagnie! Grazie amici.





lunedì 18 febbraio 2013

Museo a cielo aperto

Continua la mia ricerca delle meraviglie del capoluogo lombardo. Sabato è stata la volta di un luogo un po' particolare. Opere d'arte da ammirare in una atmosfera di raccoglimento: la pace della vita eterna si unisce alla preghiera ed al dolore di chi ha perso una persona cara, e questo connubio viene rappresentato da grandi artisti con maestose opere scultoree. E' questa l'aria che si respira al Cimitero Monumentale di Milano.
Sin dal 1895, anno della sua inaugurazione, essere sepolti al Monumentale significava l'aver raggiunto una prestigiosa stabilità economica ed un alto stato sociale. Ne sono testimoni i sepolcri di personaggi come Alessandro Manzoni, Giuseppe Verdi, Ugo Foscolo, Camillo Cavour, Giuseppe Garibaldi e tanti altri.
Merita sicuramente una visita.


Vista la vicinanza ho proseguito poi nel primo pomeriggio la mia spedizione meneghina con un ben più "leggero" nuovo tour nella zona dei grattacieli. Costruzioni moderne ed affascinanti, delle quali questa volta ho voluto coglierne interessanti dettagli.


A parte un po' di nipotino, dal quale non riesco a star lontano per molto, ieri è stata una domenica a base di divano e copertina. Ogni tanto ci vuole!

venerdì 15 febbraio 2013

Milano by night

Si può anche passare una bella serata di San Valentino senza necessariamente essere innamorati di qualcuno, il Santo la sa lunga e pensa anche a chi, ormai preoccupantemente zitello come me, per ora prova "amore" limitatamente per qualcosa che non sia una persona, come la meravigliosa Milano, sempre in grado di ricambiarti con vedute spettacolari.

Come non mancare all'apertura straordinaria del Belvedere di Palazzo Lombardia? La clemenza del meteo ha tenuto lontana la nebbia ed al 39° piano, a quasi 160 metri d'altezza, si scorgeva un panorama notturno mozzafiato!




giovedì 14 febbraio 2013

Vale

Oggi tutti gli "innamorati gne-gne-gne" sono impegnatissimi a scambiarsi regali, programmare cene a lume di candela ed a promettersi eterno amore. Credo che l'amore, in quanto tale, vada dimostrato ogni giorno e per come vedo le cose preferisco decisamente fare un regalo così, senza alcun motivo particolare, perché mi va di farlo, piuttosto che aspettare queste inutili ricorrenze commerciali. Ma è solo una mia opinione personale e capisco perfettamente che può non essere condivisa.

Vorrei fare piuttosto i miei più sinceri auguri a coloro che oggi se li meritano davvero, in particolare a tutte le donne con l'onomastico soffocato da fiori e baci perugina.


mercoledì 13 febbraio 2013

Amici

Quelli con la A maiuscola. Quelli che è bello avere.
Preferisco di gran lunga che qualcuno conti su di me piuttosto che chiedere, piuttosto che essere io a dover contare su qualcun altro, ma a volte succede, mio malgrado. E mentre io mi struggo per aver messo in croce persone a cui tengo, vedo che loro farebbero per me anche di più del necessario.
Fantastico.
Nulla di grave si intende, ma la serata di ieri è stata, se non altro, logisticamente un po' travagliata. Ho dormito poco più di 4 ore e nonostante tutto stamane non mi son sottratto ai miei doveri. Vedremo come arriverò a sera.

Ah... il concerto di Ludovico Einaudi è stato stupendo. E' incredibile come a volte la parte preponderante della serata possa passare in secondo piano...
Un grazie di cuore a Fabio, Sabrina, Rossella e al mio supercognato Manuel che a causa mia hanno fatto le ore piccole!



martedì 12 febbraio 2013

Joseph

Visti i contenuti delle notizie che ci propinano, da un po' di tempo sono particolarmente avverso alla TV ed ai telegiornali. Si, lo so, non serve a molto, ma se non altro mangio meno nervoso e ci guadagno in salute, sarà per questo che non mi capita mai di scrivere prendendo spunti dall'attualità nazionale.
Ieri però la notizia delle dimissioni del Papa si è divulgata velocissima anche in rete ed effettivamente, non fosse altro che non accadeva da quasi 600 anni, credo ci abbia lasciato tutti un po' sorpresi. Li per li ci diedi poca importanza ma poi ieri sera riflettevo...
Non sono certo praticante e a dirla tutta certi sfarzi e contraddittori nella Chiesa faccio fatica a comprenderli. Non sto nemmeno a scervellarmi sul reale motivo per il quale Benedetto XVI ha lasciato l'incarico pontificio ma mi interessa solamente che lo abbia fatto.
Non sarà certo il solo motivo, ma non sarebbe così sbagliato rinunciare ad una carica vitalizia anche solo per rendersi conto di essere anziani ed aver bisogno di un po' di tranquillità... E quindi mi chiedo: non sarebbe il caso che qualcun altro prendesse una decisone simile come esempio? Non sarebbe ora che il futuro del Paese lo decida qualcuno di più giovane? Soprattutto visto come ce l'hanno conciato... non sarebbe ora di finirla con questa gerontocrazia dalla dubbia autorevolezza?

Fortuna che c'è la musica... stasera si torna agli Arcimboldi, qualcuno domani mattina mi racconta com'è andata a Sanremo?


lunedì 11 febbraio 2013

La lilla

Ho preso parte ieri mattina alla inaugurazione della nuova linea della metropolitana milanese, si chiama M5 ed è identificata dal colore lilla.
Alle ore 11 grande ressa alla stazione Zara dove alla presenza di Bruno Rota, presidente dell'ATM, e di altre autorità, il taglio del nastro ha dato via al primo treno driverless, ovvero completamentente automatico, che ha percorso il nuovo tunnel fino alla stazione Bignami, l'altro capolinea.
Anche se per ora la lilla opererà su una tratta ridotta a sole 7 fermate, sono già in fase avanzata i lavori che porteranno alla costruzione delle altre 12 previste che collegheranno la rete sotterranea a punti fondamentali come la fiera MilanoCity, il nuovo quartiere Isola, CityLife, e lo stadio San Siro.
Anche se in ritardo di molti anni rispetto alle altre metropoli europee anche Milano si sta muovendo nella giusta direzione, mantenendo il proprio dinamismo a livelli unici in Europa, con nuovi servizi per i cittadini che del resto, contribuendo a renderla la città più produttiva del Paese... non possono che meritarselo!


domenica 10 febbraio 2013

Sempre più bella

Se il fine settimana è iniziato con la mattinata di ieri al lavoro direi che è proseguito nella migliore delle ludiche maniere. Dopo una capatina alla Torre Branca, sulla quale finalmente sono riuscito a salire per dare un'occhiata a Milano da 100 metri d'altezza, sono stato nel primo pomeriggio a vedere uno dei capolavori pittorici più belli, indubbiamente tra le pitture murali più famose al mondo: il Cenacolo Vinciano. Incredibilmente scampato a pesanti bombardamenti si presenta in tutta la sua magnificenza dopo il restauro terminato nel 1999. Davvero meraviglioso.



La giornata si è conclusa agli Arcimboldi, ormai mio teatro preferito, dove ho assistito in prima fila al percorso fatto alla ricerca dell'illuminazione e della ricchezza spirituale da Siddartha, messo in scena nel bellissimo musical.



Il weekend non è ancora terminato, e con esso proseguono gli eventi interessanti. Questa mattina c'è aria di inaugurazione, nonostante il periodo a Milano capita ancora abbastanza di frequente, quasi ogni mese, ed inaugurare significa crederci, essere ottimisti e proiettarsi verso il futuro... 

venerdì 8 febbraio 2013

Monkey

Si è riunito ieri sera il mitico NY Group. Il summit plenario ha confermato ed approvato all'unanimità tutte le pianificazioni discusse in sede preliminare. C'è senza dubbio parecchia carne al fuoco ma noi siamo preparati e carichi per affrontarla.
La Presidentessa si è inoltre superata alla grande, facendoci dono di un gadget creato ad hoc ed in esemplare unico: stupendo!
Oltre a sbucciarla, tutto lascia presupporre che a questa Grande Mela le caveremo anche il torsolo...
Grazie Sabri, grazie amici!


martedì 5 febbraio 2013

Arisa

La precisione della sua voce, che senza prendere una stonatura passa da un brano degli Whem ai Depeche Mode, dai R.E.M. ai Coldplay, passando poi per le storie che canta nelle sue canzoni, compresi i successi, dalla vittoria di Sanremo a X-Factor. Così Arisa ieri sera ha incantato il pubblico presente in sala al Teatro degli Arcimboldi di Milano, tra cui spiccavano in prima fila Malika Ayane e Victoria Cabello.
Accompagnata da 5 musicisti strepitosi che oltre aver sapientemente arrangiato in stile jazz l'intera performance hanno regalato fantastici inframezzi durante i cambi d'abito di Rosalba.
Un fuori programma estemporaneo ricco di emozioni musicali a cui è valsa la pena partecipare!



lunedì 4 febbraio 2013

Figli delle stelle

Ormai sapete tutti che la costruzione dei nuovi grattacieli ha destato la mia curiosità e, visto che dopo giorni di nebbia è tornato a splendere il sole, la giornata di ieri sembrava propizia per riuscire a fare qualche fotografia dall'alto allo skyline milanese. Se non fosse che, per il troppo vento, la Torre Branca è rimasta chiusa...


Il capoluogo lombardo però non ti lascia mai a bocca asciutta, ed è bastato poco per ripiegare verso una bella passeggiata in Parco Sempione facendo un po' di street photo in zona Castello. Ed a seguire uno spettacolo di altri tempi: al Civico Planetario Hoepli si può infatti ammirare in pieno giorno e con qualsiasi condizione meteorologica il cielo stellato sopra Milano.
Buona settimana a tutti!



sabato 2 febbraio 2013

Il Maestro

Si è conclusa questa settimana all'insegna della musica italiana, avrei potuto chiedere il patrocinio dell'amica che ti tiene compagnia, devo pensarci qualora riaccada nuovamente una serie di eventi così ravvicinati.
Non credo proprio di avere le competenze per poter dare un'opinione obiettiva sul concerto a cui ho assistito ieri sera all'auditorium G. Verdi del Conservatorio di Milano. Penso però di poterlo riassumere dicendo che il grande livello dei musicisti e le parole di Franco Battiato non potevano che fare centro regalando uno spettacolo di categoria decisamente superiore.